Quando si lavora al computer in ufficio seduti per otto ore al giorno alla scrivania è fondamentale mantenere una postura corretta, cioè essere seduti in modo adeguato, utilizzando sedie per ufficio e scrivanie a norma di legge.

Quando si lavora per tante ore al PC si può soffrire di fastidio e intorpidimento al collo, alla schiena, alle spalle, ma anche di male alle braccia e alle mani. Questi sintomi dovuti a una postura scorretta alla scrivania da lavoro, possono portare, se trascurati ad affaticamento muscolare o infiammazioni tendinee.

Tra le principali cause dell’affaticamento alla schiena (zona lombare o cervicale) e del dolore alle spalle, troviamo ad esempio il fatto di utilizzare delle postazioni di lavoro inadeguate o di tenere una posizione errata per un tempo prolungato. Stare seduti al lavoro in una posizione scorretta per molte ore comporta infatti sintomi dolorosi in varie zone del corpo.

Per questo motivo le sedie ergonomiche devono garantire una posture personalizzata, in modo che ogni lavoratore, a seconda delle sue caratteristiche, possa stare seduto in modo confortevole ed ergonomico.

postura corretta seduti pc computer

Consigli per la postura seduta corretta


Vediamo quindi quali sono i consigli da seguire per mantenere una postura corretta da seduti quando si lavora al computer:

- Bisogna essere seduti alla giusta altezza. La sedia da scrivania deve essere regolabile in altezza ed essere impostata in modo che le gambe si trovino in posizione di riposo. I piedi devono essere appoggiati a terra in modo comodo, in modo che le gambe formino un angolo retto (90°). In alcuni casi, quando in base alla propria altezza la seduta risulta troppo alta, può essere utile utilizzare un poggiapiedi per garantire ai piedi il corretto appoggio.

- La schiena deve avere una posizione vicina a quella verticale e in generale non dovrebbe essere mai piegata in avanti. In pratica lo schienale della poltrona da ufficio deve essere regolato in modo che la schiena del lavoratore formi un angolo di circa 90° con le cosce. Per questo lo schienale con meccanismo a dondolo deve essere regolato nella posizione giusta. Quando si sta seduti per molto tempo e si avvertono i primi sintomi di stanchezza alla schiena, è consigliabile ogni tanto cambiare inclinazione (sempre compresa tra 90° e 110° gradi).

- Anche l’altezza del monitor del pc posto sulla scrivania è importante. Lo sguardo di chi lavora al computer dovrebbe essere inclinato leggermente verso il basso, e anche la testa dovrebbe essere inclinata in avanti.

- Per avere una corretta postura delle braccia e degli avambracci, si possono scegliere modelli con braccioli regolabili in altezza. Indipendentemente dall’altezza del lavoratore, da seduti al computer gli avambracci dovrebbero essere appoggiati al tavolo di lavoro e l’angolo tra le braccio e avambraccio dovrebbe essere di 90°. Si consiglia inoltre di regolare l’altezza dei braccioli in modo che la sedia possa posizionarsi correttamente sotto la scrivania.

- Per un maggiore relax della zona del collo (cervicale) e della testa, può essere utile scegliere una poltrona dotata di poggiatesta.

- Per alleviare la tensione nella zona lombare della schiena sono invece utili degli appositi supporti lombari da integrare allo schienale della sedia. Apportano un buon sostegno e alleviano la tensione lombare. Vanno posti a livello del girovita.

- Per ridurre lo stress alla schiena del lavoratore, sono disponibili anche sedute con profondità regolabile e schienale regolabile in altezza.


Sedie ergonomiche e scrivanie da ufficio a norma di legge


Su MobiliUfficio.com sono in vendita online vari modelli di sedie ergonomiche e scrivanie da ufficio omologate a norma di legge secondo gli standard europei:

- UNI EN 527 Mobili per ufficio – tavoli da lavoro e scrivanie

- UNI EN 1335 Mobili per ufficio – sedia da lavoro per ufficio

Tutte le sedie e le scrivanie sono proposte in offerta a prezzi scontati del 40% rispetto ai listini e sono coperte da garanzia di 5 anni.